Sun, 11 Jul | Spazio Teatrale InOut

"Elegia delle cose perdute" scrittura regia coreografia Stefano Mazzotta

CORPO E PAESAGGIO: una genesi del lavoro. La genesi del progetto si deve a un intenso percorso di residenza artistica calato in contesti rurali e non convenzionali, fuori dai luoghi deputati all’arte e incontro alla persona.
La registrazione è stata chiusa
"Elegia delle cose perdute" scrittura regia coreografia Stefano Mazzotta

Orario & Sede

11 Jul, 20:30
Spazio Teatrale InOut, Viale Marconi, 173, Piano Rialzato, 09131 Cagliari CA, Italia

L'evento

“Elegia delle cose perdute”

Regia Coreografia, drammaturgia Stefano Mazzotta

Creato con e interpretato da: Alessio Rundeddu, Amina Amici,Damien Camunez, Gabriel Beddoes, Manuel Martin, Miriam Cinieri, Riccardo Micheletti |

Nell’indagine intorno al topos dell’esilio, questa creazione racconta, oltre il suo significato geografico, la condizione morale che riguardi chiunque possa sentirsi estraneo al mondo in cui vive, collocandolo in uno stato di sospensione tra passato e futuro, speranza e nostalgia. Il desiderio che questa condizione reca in sé non è tanto il desiderio di un'eternità immobile quanto di genesi sempre nuove e di un luogo che resta, un luogo dove essa si anima di una rinascita che è materia viva, e aiuta a resistere, a durare, a cambiare. I quadri che compongono la narrazione, liquida nella sua forma site specific, costruita e pensata per spazi a cielo aperto, diventano la mappa di un viaggio nei luoghi (interiori) dei personaggi .

CORPO E PAESAGGIO: una genesi del lavoro.

La genesi del progetto si deve a un intenso percorso di residenza artistica calato in contesti rurali e non convenzionali, fuori dai luoghi deputati all’arte e incontro alla persona. La creazione che segue questo percorso fa della relazione con il paesaggio e dell’attraversamento di reali luoghi di vita un elemento essenziale alla sua drammaturgia: l’esperienza del linguaggio artistico come strumento portatore di un racconto è un viaggio che desidera l‘attraversamento di geografie e culture differenti per farne lo strumento precipuo di costruzione del suo senso

progetto presentato da Cortoindanza/Logos 2021/direzione artistica Simonetta Pusceddu | con il contributo di MIC Ministero della Cultura, Regione autonoma della Sardegna | co-organizzazione Ce.D.A.C Sardegna - Centro diffusione attività culturali circuito multidisciplinare dello spettacolo dal vivo, Teatro del segno/Festival Palcoscenici d’estate | con il patrocinio di Comune di Selargius/Assessorato Attività Produttive Politiche Culturali e Spettacolo e Confraternita Vergine SS. del Rosario | in collaborazione con Comune di Villamassargia/coordinamento artistico-organizzativo Walter Secci, presidente Consorzio turistico L’Altra Sardegna/Teulada/Promotore della Residenza Creativa “Ventanas", Comune di Villacidro/coordinamento artistico-organizzativo Laura Sedda, archeologa e guida turistica, presidente Associazione Arcuentu, Comune di Bitti/coordinamento artistico-organizzativo Elena Musio, compagnia Teatro ilos (Lula) | con il contributo dei ricercatori Bernabé Moya, botanico esperto in alberi monumentali, boschi e biodiversità, Costanza Ferrini, artista, olivicoltrice mediterranea

ATTENZIONE

Nel caso di acquisto di più biglietti indicare i nominativi e recapito telefonico degli accompagnatori nella casella di testo dedicata della scheda di registrazione

Biglietti
Price
Quantity
Total
  • Elegia delle cose perdute11/07
    €6
    €6
    0
    €0
Total€0

Condividi questo evento